Progetto Scuola – Il Brogliaccio

Sabato,1 dicembre, gli alunni delle classi Terza A,  Terza B e Terza C, accompagnati dai Professori  Miccini, Spegne, Soverchia, Tolentinati,  Veschi,  hanno partecipato al convegno Il Brogliaccio, verso il ’68 e oltre, presso il ridotto del Teatro delle Muse,  dalle ore 9,00 alle ore 13.00, con moderatore il giornalista Nello Bolognini, a conclusione del progetto Dal 1968 al 2018, cinquant’anni di trasformazioni, condotto dalle Prof.sse  Cecilia Coppari e Gabriella Veschi.  Dopo l’apertura dei lavori da parte dell’Assessore alla cultura del comune di Ancona, dottor Paolo Marasca, è seguito l’intervento del Magnifico rettore dell’Università  Politecnica delle Marche, Professor Sauro Longhi, che ha coinvolto ed emozionato  il folto pubblico di giovani con parole speciali e di incoraggiamento per il futuro. Sono seguite le relazioni di Giancarlo Cappanera, ex redattore del mensile studentesco anconetano, pubblicato dal 1962 al 1973 e  dello storico Massimo Papini, già Presidente dell’Istituto Storia Marche, per un’attenta analisi degli anni Sessanta,  delle rivendicazioni avanzate dagli studenti di quel periodo e di come da allora si siano verificati cambiamenti profondi ed irreversibili.

Alle 10.45 Marvi Maroni, tra i promotori del progetto, ha dato il via al momento più atteso,  quello dedicato ai ragazzi provenienti dalle  scuole  cittadine (Itis Volterra-Nautico Elia, IIS Savoia Benincasa, Liceo Artistico Mannucci, Liceo Scientifico Galilei, Liceo Classico Rinaldini), i quali hanno esposto con estrema puntualità, precisione e proprietà di linguaggio  le loro  relazioni,  per spiegare in che modo si è lavorato, per esprimere le  loro sensazioni e i loro sentimenti nel confrontare la società attuale con quella del ‘68. Per la nostra scuola sono intervenute Asya Magnaterra, Diana Sbacco (III A), Giulia Ansevini (III B)., Francesca Possanzini (III C). Tutti gli studenti hanno piacevolmente sorpreso i relatori professionisti per la serietà e la bravura; intensi e prolungati gli applausi in sala.

Nei loro interventi i giovani si sono interrogati sulla possibilità di ripetere un’esperienza simile a quella del Brogliaccio, verso la quale hanno dimostrato un notevole entusiasmo e anche  un certo stupore nel constatare come, in un’epoca priva dell’attuale tecnologia, si fosse riusciti in un’impresa tanto bella quanto difficile, sottolineando lo spirito di iniziativa e solidarietà  che  accomunava questi ex-studenti di una piccola città come è il capoluogo dorico.

Hanno chiuso i lavori Marco de Poli (ex direttore di La zanzara, Liceo Parini, Milano) e Giancarlo Boggi (primo direttore di Il Brogliaccio).

Ad allietare l’evento, Simone Borghi ha cantato ed eseguito magistralmente con la chitarra  alcuni brani dei Beatles, ricevendo la calorosa approvazione di studenti e professori.