P.T.O.F.

documentoPiano Triennale dell'offerta formativa dell'Istituto (P.T.O.F.)

DOCUMENTO PTOF

PROGETTI PTOF 2015-2018

Il Liceo Artistico Mannucci di Ancona è una scuola secondaria di secondo grado che fonda il proprio metodo didattico ed educativo sulle attività artistiche, offrendo agli studenti gli strumenti atti ad esprimere la loro creatività, anche nella professione scelta. Attualmente la scuola svolge nella società una funzione complessa, sia in termini di sensibilizzazione, educazione e formazione professionale che in termini di preparazione culturale ed artistica; inoltre la continua evoluzione delle forme e delle tecnologie dell'istruzione la obbliga ad impostare le attività ed i percorsi educativi in un'ottica aperta e dinamica.
Tali compiti vengono assolti dall'istituto dal 1961, quando il Ministero della Pubblica Istruzione accolse le istanze dell'amministrazione locale, volte a colmare una lacuna del panorama scolastico cittadino. Negli anni immediatamente successivi, la scuola potè contare sul decisivo apporto della direzione dello scultore Edgardo Mannucci, sia in termini di impostazione metodologica, sia per quanto riguarda la visione globale del ruolo e della funzione della formazione artistica. L'artista, intendendo l'arte come continua ricerca, che scaturisce anche dal dialogo e dal rapporto con i giovani allievi, concepiva la scuola come studio e laboratorio, attuando una stretta connessione tra la propria esperienza artistica e la didattica.

Nel 1989, per rispondere alle esigenze del territorio, è stata aperta la sede staccata di Jesi nell'ambito del Distretto Scolastico n°8, allo scopo di offrire una qualificata formazione nel campo delle Arti Applicate, capace di rinnovare la tradizione orafa jesina, attraverso una metodologia progettuale fondata sulla sperimentazione dei laboratori dei Metalli e della Decorazione Pittorica (Didattica del saper fare). il Liceo Artistico Mannucci di Fabriano (fondato nel 1979) rappresenta nel distretto scolastico n°7 della provincia di Ancona l'unica scuola orientata alla creatività e all'arte. In un contesto territoriale di forte vocazione industriale, come quello fabrianese, la sezione di Grafica Pubblicitaria e Fotografia, che ha finora caratterizzato l'attività didattica e formativa dell'istituto, ha consentito a molti diplomati di inserirsi nel mondo professionale della comunicazione visiva e pubblicitaria. Nell'anno scolastico 1996/97, l'istituto è stato accorpato all'Istituto d'Arte "E. Mannucci" di Ancona, entrando a far parte del polo provinciale dell'Istruzione Artistica. I dati dimostrano che, dopo tale accorpamento, la sede di Fabriano ha mantenuto la propria identità e anzi l'ha rafforzata, grazie anche al maggiore scambio di idee e di esperienze didattiche dei suoi docenti con quelli delle altre sedi.

Per mantenere sempre attiva l'interazione tra scuola e territorio si realizzano numerosi progetti che, da tempo, contribuiscono all'ampliamento dell'offerta formativa dell'istituto. Tutto questo avviene tramite l'organizzazione di conoscenze, acquisizione di adeguate metodologie progettuali, un uso consapevole di strumenti e tecniche. Cultura è arricchimento spirituale, respiro, che permette, nei più alti obiettivi, di raggiungere conoscenze collegabili a più discipline con il conseguimento di una vera coscienza critica.
L'insegnante ha un compito fondamentale: prendersi cura dell'alunno che è al centro del processo educativo, dargli spazio, dargli voce, aiutarlo ad avere piena coscienza di sè.

Il corso di studi del Liceo Artistico è così strutturato:

I° BIENNIO

  • un’area comune, come per tutta l’istruzione liceale, caratterizzata dallo studio di materie dell’area umanistica e scientifica ( 21 ore);
  • un’area caratterizzante che tende ad una formazione orientativa, flessibile e polivalente, basata sull’interazione tra i diversi linguaggi visivi, nella quale gli allievi potranno sperimentare tutte le materie d’insegnamento specifiche delle diverse opzioni del triennio che segue (13 ore).

II° BIENNIO e 5° ANNO

  • un'area comune caratterizzata dallo studio critico delle materie sia umanistiche che scientifiche (23 ore nel secondo biennio, 21 ore nel 5°anno);
  • un’area d’indirizzo che privilegia lo sviluppo delle capacità progettuali attraverso la conoscenza e la padronanza degli strumenti e delle tecniche operative applicate nei rispettivi laboratori (12 ore nel secondo biennio e 14 ore nel 5°anno).

Gli indirizzi si distinguono per la presenza dei seguenti laboratori, intesi come spazi di formazione e di sperimentazione in cui nascono, si affinano e si verificano le idee e nei quali lo studente sviluppa la propria capacità progettuale:

 

  • laboratori di figurazione e relative discipline progettuali dell’indirizzo arti figurative, nel quale lo studente acquisisce e sviluppa la padronanza dei linguaggi delle arti figurative :disegno, pittura, modellazione plastica;
  • laboratori di architettura e relative discipline progettuali dell’indirizzo architettura e ambiente, nel quale lo studente acquisisce la padronanza di metodi di rappresentazione specifici dell’architettura e delle problematiche urbanistiche;
  • laboratori di design e relative discipline progettuali dell’indirizzo design nel quale lo studente acquisisce la padronanza di metodi di rappresentazione specifici e delle metodologie proprie della progettazione di oggetti;
  • laboratori di audiovisivo e multimediale e relative discipline progettuali dell’indirizzo omonimo, nel quale lo studente acquisisce e sviluppa la padronanza dei linguaggi e delle tecniche della comunicazione visiva, di quella audiovisiva e multimediale.
  • laboratori di grafica e relative discipline progettuali dell’indirizzo omonimo, nel quale lo studente acquisisce e sviluppa la padronanza dei linguaggi e delle tecniche della grafica.

Offrendo una formazione culturale d’ampio respiro e connotandosi come una “scuola-laboratorio”, il Liceo Artistico, si apre in modo dinamico e problematico alle sollecitazioni artistiche e all'ambiente esterno, favorendo l'esperienza estetica nella realtà e la partecipazione attiva degli allievi alla società civile.
Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • conoscere la storia della produzione artistica e architettonica e il significato delle opere d’arte nei diversi contesti storici e culturali anche in relazione agli indirizzi di studio prescelti;
  • cogliere i valori estetici, concettuali e funzionali nelle opere artistiche;
  • conoscere e applicare le tecniche grafiche, pittoriche, plastico-scultoree, architettoniche e multimediali e saper collegare tra di loro i diversi linguaggi artistici;
  • conoscere e padroneggiare i processi progettuali e operativi e utilizzare in modo appropriato tecniche e materiali in relazione agli indirizzi prescelti;
  • conoscere e applicare i codici dei linguaggi artistici, i principi della percezione visiva e della composizione della forma in tutte le sue configurazioni e funzioni;
  • conoscere le problematiche relative alla tutela, alla conservazione e al restauro del patrimonio artistico e architettonico.

Indirizzo

architett

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno:

  • conoscere gli elementi costitutivi dell’architettura a partire dagli aspetti funzionali, estetici e dalle logiche costruttive fondamentali;
  • avere acquisito una chiara metodologia progettuale applicata alle diverse fasi da sviluppare (dalle ipotesi iniziali al disegno esecutivo) e una appropriata conoscenza dei codici geometrici come metodo di rappresentazione;
  • conoscere la storia dell’architettura, con particolare riferimento all’architettura moderna e alle problematiche urbanistiche connesse, come fondamento della progettazione;
  • avere acquisito la consapevolezza della relazione esistente tra il progetto e il contesto storico, sociale, ambientale e la specificità del territorio nel quale si colloca;
  • acquisire la conoscenza e l’esperienza del rilievo e della restituzione grafica e tridimensionale degli elementi dell’architettura;
  • saper usare le tecnologie informatiche in funzione della visualizzazione e della definizione grafico-tridimensionale del progetto;
  • conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma architettonica.

Indirizzo

arti-fig

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno:

  • aver approfondito la conoscenza degli elementi costitutivi della forma grafica, pittorica e/o scultorea nei suoi aspetti espressivi e comunicativi e acquisito la consapevolezza dei relativi fondamenti storici e concettuali; conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva;
  • saper individuare le interazioni delle forme pittoriche e/o scultoree con il contesto architettonico, urbano e paesaggistico;
  • conoscere e applicare i processi progettuali e operativi e utilizzare in modo appropriato le diverse tecniche della figurazione bidimensionale e/o tridimensionale, anche in funzione della necessaria contaminazione tra le tradizionali specificazioni disciplinari (comprese le nuove tecnologie);
  • conoscere le principali linee di sviluppo tecniche e concettuali dell’arte moderna e contemporanea e le intersezioni con le altre forme di espressione e comunicazione artistica;
  • conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma grafica, pittorica e scultorea.

Indirizzo

design

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno:

  • conoscere gli elementi costitutivi dei codici dei linguaggi grafici, progettuali e della forma;
  • avere consapevolezza delle radici storiche, delle linee di sviluppo e delle diverse strategie espressive proprie dei vari ambiti del design e delle arti applicate tradizionali;
  • saper individuare le corrette procedure di approccio nel rapporto progetto-funzionalità-contesto, nelle diverse finalità relative a beni, servizi e produzione;
  • saper identificare e usare tecniche e tecnologie adeguate alla definizione del progetto grafico, del prototipo e del modello tridimensionale;
  • conoscere il patrimonio culturale e tecnico delle arti applicate;
  • conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma.

Indirizzo

audiovis

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno:

  • avere approfondito la conoscenza degli elementi costitutivi dei linguaggi audiovisivi e multimediali negli aspetti espressivi e comunicativi, avere consapevolezza dei fondamenti storici e concettuali;
  • conoscere le principali linee di sviluppo tecniche e concettuali delle opere audiovisive contemporanee e le intersezioni con le altre forme di espressione e comunicazione artistica;
  • conoscere e applicare le tecniche adeguate nei processi operativi, avere capacità procedurali in funzione della contaminazione tra le tradizionali specificazioni disciplinari;
  • conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione dell’immagine.

Indirizzo

grafica

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno:

  • conoscere gli elementi costitutivi dei codici dei linguaggi progettuali e grafici;
  • avere consapevolezza delle radici storiche e delle linee di sviluppo nei vari ambiti della produzione grafica e pubblicitaria;
  • conoscere e applicare le tecniche grafico-pittoriche e informatiche adeguate nei processi operativi;
  • saper individuare le corrette procedure di approccio nel rapporto progetto- prodotto- contesto, nelle diverse funzioni relative alla comunicazione visiva e editoriale;
  • saper identificare e usare tecniche e tecnologie adeguate alla progettazione e produzione grafica;
  • conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma grafico-visiva.

DOCUMENTAZIONE

Documento POF intregrale

ALLEGATI AL DOCUMENTO POF

01 patto corresponsabilità - 02 integrazione studenti stranieri - 03 Modello proposte corsi - 04 commissioni collegio docenti - 05 funzioni strumentali - 06 coordinatori e rappresentanti nei consigli di classe - 07 accreditamento - 08 regolamento di istituto - 09 procedura di evacuazione - 10 programmi 1° e 2° biennio e 5° anno - 11 assi culturali documento tecnico tabelle dm139-2007 - 12 europass certificate supplement-it - 13 convenzione azienda progetto stage studente - 14 ripartizione peso indicatori - 15 griglia di valutazione in decimi - 16 tabella A/B crediti - 17 modello pagellina per le famiglie - 18 modello relazione insegnante - 19 modello valutazione servizio test qualita - 20 sintesi dei progetti e ampliamento offerta formativa - 21 scheda progetto ampliamento offerta formativa - 22 consenso alunni maggiorenni - 23 patto formativo studente famiglia scuola - 24 consenso genitori - 25 certificato competenze base classi seconde - 26 scheda progettazione consigli di classe - 27-prospetto-valutazione - 28 valutazioni periodiche I° biennio - 29 Valutazioni periodiche II° biennio - 30 credito scolastico - 31 criteri ammissione alla classe successiva - 32 segnalazione del minore a rischio