Design

designCon le proprie materie d’area “discipline progettuali” e “laboratori di design” l’indirizzo, attivo dal secondo biennio del corso di studio, educa a concepire idee originali attraverso la metodologia progettuale; sviluppa le conoscenze tecnologiche degli strumenti e dei materiali; impartisce le competenze idonee a gestire l’atto creativo.

I laboratori, sinergici a tali obiettivi, rappresentano momento di confronto e verifica in itinere degli elaborati progettuali. Le competenze docenti nel settore della produzione in metallo e dell’oreficeria e le attrezzature disponibili nelle diverse sedi in cui è attivo l’indirizzo di studio, consentono moduli didattici inerenti lavorazioni e tecnologie per l’arte applicata ed il design del prodotto.
L’introduzione al software di modellazione 3D e il disegno assistito per la prototipazione rapida coinvolgono settori di produzione allargata e promuovono la sperimentazione dei materiali alternativi.

Il diploma liceale Artistico dell’indirizzo di Design consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie.
Propedeutico a quelle di architettura e Design Industriale, trova il naturale proseguimento degli studi nell’ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche), al DAMS, all’Accademia di Belle Arti, nonché nelle scuole private dell’Istituto Europeo di Design (IED) o nei corsi di specializzazione post-diploma e di formazione regionale.

Valutabile quale titolo di scuola superiore in concorsi per l’impiego pubblico e privato, il diploma risulta inoltre immediatamente spendibile nei ruoli che richiedano competenze di base nel settore produttivo e progettuale dei materiali metallici: designer del gioiello, dell’accessorio d’abbigliamento e del complemento d’arredo domestico e urbano.

Materie d'insegnamento Ore settimanali
2° biennio 5° anno
Discipline progettuali 6 6
Laboratori 6 8